Testata

I Giorni di Roma

Culla del tempo, culla della civiltà…

Roma, anno 1568

[ 5 giugno ]

Divieto alle meretrici nelle locande

Nell’ambito della riforma per la difesa del Cattolicesimo dall’eresia e per l’ampliamento dei diritti giurisdizionali della Chiesa, affinché non siano affittate alle prostitute, papa Pio V dispone la riforma delle “camere locande” a Roma.


[ 9 luglio ]

Bolla Quod a nobis

Una revisione del libro liturgico del “Breviario Romano” viene ufficializzato da papa Pio V con la bolla Quod a nobis.


[ 1 settembre ]

Libello infamante su commissione

Lo scrittore Niccolò Franco viene arrestato, interrogato e torturato. Confessa così che il suo libello “Commento sopra la vita et costumi di Gio. Pietro Carafa che fu Paolo IV chiamato et sopra le qualità de tutti i suoi et di coloro che con lui governaro in pontificato” fu redatto su commissione del politico Alessandro Pallantieri allo scopo di infamare papa Paolo IV e la sua famiglia all’indomani della morte del pontefice.