Testata

I Giorni di Roma

Culla del tempo, culla della civiltà…

Roma 24 Maggio

[ anno 1086 ]

Elezione di Vittore III

Vittore III

Desiderio, monaco di Montecassino, viene eletto papa dai cardinali riuniti in conclave a Santa Lucia in Septisolio. Assumerà il nome di Vittore III.


[ anno 1347 ]

Cola di Rienzo difensore di Roma

In una lettera inviata al legato pontificio a Viterbo, Cola di Rienzo si qualifica come “difensore della libertà, della pace e della giustizia” a Roma.


[ anno 1450 ]

Canonizzazione di Bernardino da Siena

Gli abitanti di Siena e L’Aquila finanziano i 7.000 ducati necessari alle spese per la fastosa cerimonia di canonizzazione di Bernardino da Siena.


[ anno 1814 - Martedì ]

Pio VII torna a Roma

Accompagnato dal cardinal Pacca e da monsignor Agostino Rivarola, dopo l’esilio francese papa Pio VII torna a Roma. Abolirà subito il codice napoleonico e il Ghetto sarà nuovamente chiuso.


[ anno 1829 - Domenica ]

Enciclica Traditi humilitati nostrae

L’enciclica Traditi humilitati nostrae, emanata da papa Pio VIII, condanna l’indifferentismo (teoria filosofica secondo la quale a Dio è ugualmente gradita ogni religione), le nuove traduzioni della Bibbia non approvate dalla Chiesa e le società segrete; promuove inoltre la difesa del sacro vincolo del matrimonio.


[ anno 1896 - Domenica ]

Pio Istituto di Santo Spirito e Ospedali Riuniti di Roma

Il Pio Istituto di Santo Spirito e Ospedali Riuniti di Roma accentra da oggi l’amministrazione degli ospedali romani e i loro patrimoni.


[ anno 1904 - Martedì ]

Vassalli della Campagna Romana

Riuniti a tavola in via Nomentana, Cesare Biseo, Giuseppe Cellini, Ettore Ferrari, Paolo Ferretti, Edoardo Gioja e Alessandro Morani fondano i Vassalli della Campagna Romana (in seguito detti i XXV della Campagna Romana), accomunati dal gusto pittorico di ritrarre dal vero la natura.


[ anno 1908 - Domenica ]

S’arzò quanto ‘na pianta de cicoria

Alla presenza di circa 100.000 spettatori dovrebbe compiersi in piazza d’Armi il primo volo a Roma. Sono presenti anche il ministro della Guerra, il ministro della Marina, il sindaco di Roma e addirittura i sovrani. Il forte vento ritarda l’evento, ma per l’impazienza del pubblico il pilota, l’aviatore francese Leon Delagrange, si decide a tentare il volo. Ma l’aereo precipiterà pochissimi secondi dopo essersi alzato da terra. L’episodio sarà citato anche dal cantastorie Sor Capanna: “Chi cor tranve chi cor legno, – pè vedè volà sto fregno… – Cò tanta boria – s’arzò quanto ‘na pianta de cicoria”.


[ anno 1915 - Lunedì ]

L’Italia presenta la dichiarazione di guerra

L’Italia presenta la dichiarazione di guerra all’Austria-Ungheria tramite il suo ambasciatore a Vienna, Giuseppe Avarna. I romani apprendono con sgomento la notizia dell’entrata ufficiale nella I Guerra Mondiale.


[ anno 1931 - Domenica ]

La Lazio e lo stadio Nazionale

Il campo da gioco ufficiale della S.S. Lazio diventa lo stadio Nazionale. Il debutto avverrà in occasione di un derby contro la Roma, che terminerà 2 a 2.


[ anno 1944 - Mercoledì ]

Varie (052401)

L’attacco da terra verso Roma viene ordinato dal Comando Supremo Alleato in Italia.

Corrado Vinci, Fabrizio Vassalli, Salvatore Grasso, Giordano Bruno Ferrari e Pietro Bergamini vengono fucilati a Forte Bravetta.