Testata

I Giorni di Roma

Culla del tempo, culla della civiltà…

Roma 26 Giugno

[ anno 678 ]

Elezione di Agatone

Agatone

Dopo l’arrivo dell’approvazione imperiale, il palermitano Agatone, che secondo la leggenda ha 103 anni, può finalmente essere eletto papa.


[ anno 684 ]

Elezione di Benedetto II

Benedetto II

Elezione al trono di Pietro del romano Benedetto II. Il suo regno durerà poco meno di due anni.


[ anno 767 ]

Intrallazzi per il futuro papa

Venuto a conoscenza delle gravi condizioni di salute di papa Paolo I, il duca di Nepi Totone si precipita a Roma con una schiera di armati allo scopo condizionare le elezioni del futuro pontefice a favore di suo fratello Costantino. il primicerio (la figura preposta al presidio dei suddiaconi) Cristoforo non riesce a limitare i loschi traffici.


[ anno 1370 ]

Lettera ai romani

In una lettera consolatoria diretta ai romani, papa Urbano V elogia il loro comportamento e spiega i motivi della sua partenza verso Avignone.


[ anno 1667 - Domenica ]

Consacrazione di Clemente IX

Con il nome di Clemente IX, in San Pietro viene consacrato papa il cardinale pistoiese Giulio Rospigliosi, che ufficializza il suo motto “Aliis non sibi clemens” (“Altri non sono altrettanto gentili”). Ed il comportamento che adotterà nei confronti dei poveri, del popolo, degli ebrei e della città evidenzierà effettivamente il suo carattere clemente e buono.


[ anno 1729 - Domenica ]

La roulette a Roma

Secondo una cronaca del diarista Francesco Valesio, il Governatore di Roma vieta le scommesse sulla cosiddetta roullet, “giuoco di mera fortuna, oltre il giocarvi molti con gran vantaggio di chi tiene il gioco”.


[ anno 1754 - Mercoledì ]

Bolla Cum Religiosi Aeque

I prelati tutti sono esortati ad intensificare la diffusione dell’insegnamento e dell’apprendimento della dottrina cristiana attraverso un’istruzione corretta sulla fede cattolica: è quanto decretato nella bolla Cum Religiosi Aeque da papa Benedetto XIV, emessa da Castel Gandolfo.


[ anno 1832 - Martedì ]

Muore Ghetanaccio

Il famoso burattinaio romano Gaetano Santangelo, noto come Ghetanaccio, muore. “[…] era un celebre burattinaro; arto, palido, vestito cor un sacchetto de cottonina e con un baretto co’ la visiera che je copriva la capoccia: e una fame, poveraccio, che se la vedeva coll’occhi”: così lo descrive il celebre poeta Giggi Zanazzo.


[ anno 1981 - Venerdì ]

Sit-in contro il Governo iraniano

Democrazia Proletaria e giovani iraniani attuano a Roma un sit-in di protesta davanti all’ambasciata iraniana contro la repressione che colpisce i mujaheddin del popolo.


[ anno 1999 - Sabato ]

Morte di Jiri Pelikan

L’attivista cecoslovacco Jiri Pelikan muore a Roma. Promotore della “Primavera di Praga” del 1968, fu condannato all’esilio in Italia, da dove si batté per le libertà democratiche nella Cecoslovacchia governata dal regime comunista.