Testata

I Giorni di Roma

Culla del tempo, culla della civiltà…

Roma 28 Giugno

[ anno 767 ]

Morte di Paolo I

Paolo I

Papa Paolo I muore e viene sepolto in un oratorio dedicato alla Vergine, da lui fatto costruire in Vaticano.


[ anno 1243 ]

Consacrazione di Innocenzo IV

Il genovese Sinibaldo Fieschi viene consacrato papa con il nome di Innocenzo IV, eletto ad Anagni alcuni giorni prima. Termina così una durevole sede vacante durante la quale Roma era minacciata d’assedio da parte dell’imperatore Federico II.


[ anno 1265 ]

Carlo I d’Angiò re di Sicilia

Quattro cardinali incaricati da papa Clemente IV, con la consegna dello stendardo di San Pietro, investono ufficialmente Carlo I d’Angiò della carica di re di Sicilia.


[ anno 1581 ]

Fontana delle Tartarughe

Il Comune di Roma e lo scultore Taddeo Landini stipulano il contratto per la realizzazione della fontana delle Tartarughe a piazza Mattei.


[ anno 1702 - Mercoledì ]

Sepolcro a Cristina di Svezia

“È riuscito di gran spesa e poco applauso e molto frutto al cavaliere Carlo Fontana, architetto di gran grido e poco sapere”. Questo è il tenore poco caloroso dei commenti al sepolcro della regina Cristina di Svezia nelle Sacre Grotte di San Pietro, realizzato per volere di papa Innocenzo XII, che viene oggi presentato al pubblico.


[ anno 1739 - Domenica ]

“Quarche disgrazzia ha d’accadè pe’ forza…”

Durante la festa romana dell’esplosione della girandola in occasione della vigilia dei santi Pietro e Paolo, un famoso medico Toppi, di 70 anni, colpito da un recipiente caduto da un balcone e cadendo all’indietro, muore dopo aver battuto il capo a terra. Ma nessuno si stupisce delle occasionali tragedie che si verificano durante i vari festeggiamenti a Roma; tale fatalismo viene disinvoltamente commentato, in occasione di un altro simile episodio, dal poeta Belli: “Quarche disgrazzia ha d’accadè pe’ forza / e pe’ grazzia de dio s’è sempre intesa”.


[ anno 1849 - Giovedì ]

Bombardamenti francesi

Si fa sempre più dura per i romani la difesa della città a causa dei continui bombardamenti francesi alle mura di Roma.


[ anno 1934 - Giovedì ]

Istituto Storico e di Cultura dell’Arma del Genio

Il Museo Storico del Genio Militare viene trasformato nell’Istituto Storico e di Cultura dell’Arma del Genio tramite un regio decreto.


[ anno 1946 - Venerdì ]

De Nicola Capo provvisorio della Repubblica Italiana

Il liberale Enrico De Nicola, con 396 voti su 504 votanti, viene eletto Capo provvisorio della Repubblica Italiana, carica che ricoprirà fino al 31 dicembre 1947.


[ anno 1954 - Lunedì ]

Muore la lupa del Campidoglio

Muore la lupa nella gabbia del Campidoglio. Nel 1872, in base ad una delibera del Consiglio Comunale presieduto dal sindaco Pietro Venturi, aveva avuto inizio la consuetudine di collocare sul Campidoglio “in un apposito casotto una lupa vivente come emblema di Roma”. La deprecabile usanza terminerà all’inizio degli anni ‘70.


[ anno 1976 - Lunedì ]

Bolla Ad experimentum

Un organico di 90 unità, con quattro ufficiali, un cappellano, 23 sottufficiali, 60 alabardieri e due tamburi: è quanto fissato dal Regolamento Provvisorio della Guardia Svizzera approvato con la bolla Ad experimentum da papa Paolo VI.


[ anno 1985 - Venerdì ]

Il caso SME

Dopo la dichiarazione di Carlo De Benedetti di aver ricevuto una richiesta di tangenti, la Procura della Repubblica di Roma avvia un’inchiesta sul caso SME (la Società Meridionale di Elettricità). Ma il processo avrà luogo presso il Tribunale di Milano a causa del sospetto che la corte di Roma sia influenzata dal presunto versamento di tangenti da parte di Silvio Berlusconi.