Testata

I Giorni di Roma

Culla del tempo, culla della civiltà…

Roma 6 Agosto

[ anno 258 ]

Morte di Sisto II

Sisto II

“Vi comunico che Sisto ha subito il martirio con quattro diaconi il 6 agosto, mentre si trovava nella zona del cimitero [di San Callisto]. Le autorità di Roma hanno come norma che quanti vengono denunciati quali cristiani, debbano essere giustiziati e subire la confisca dei beni a beneficio dell’erario imperiale”: è quanto scrive il vescovo Tascio Cecilio Cipriano nelle sue Epistole sull’assassinio di papa Sisto II avvenuto nell’attuale via Appia Pignatelli. Inizia un nuovo periodo di sede vacante.


[ anno 1405 ]

Rivolta popolare contro lo scisma

Istigati dalle famiglie dei Colonna e dei Savelli, 14 rappresentanti del popolo si recano in Vaticano per sollecitare papa Innocenzo VII a porre fine allo scisma di Avignone, dove è insediato l’antipapa Benedetto XIII: l’incontro degenera in uno scontro e Lodovico Migliorati, nipote del pontefice, cattura 11 delegati e li fa trasportare all’ospedale di Santo Spirito dove li uccide personalmente, gettandone i cadaveri dalle finestre. Violenta reazione del popolo che assale Borgo, abbatte parte delle Mura Leonine, malmena malcapitati prelati gettandoli in carcere e appiccando incendi alle case dei cardinali. In serata Innocenzo VII e tutto il suo seguito fuggono alla volta di Sutri. I romani fanno quindi irruzione in Vaticano, devastando l’archivio pontificio.


[ anno 1623 - Domenica ]

Elezione di Urbano VIII

Urbano VIII

Il cardinale fiorentino Maffeo Barberini è eletto papa. Secondo la cronaca di Giacinto Gigli “Alli. 6 di Agosto fu creato e publicato papa Urbano VIII. Usciti che furno li Cardinali di Conclave quasi tutti si amalorno, et molti stettero in punto di morte, et alcuni ancora si morse, ma li conclavisti morsero quasi tutti, et Papa Urbano istesso fra poco si amalò, ma egli tenne per certo di essere stato avvelenato, onde i rimedii tutti che gli furono fatti, furno contro veleno, dal quale poi finalmente con l’ajuto di Dio restò libero”. In realtà la decimazione di cardinali fu dovuta all’afa soffocante ed alla malaria che accelerarono la decisione per l’elezione del nuovo pontefice.


[ anno 1624 - Martedì ]

Bolla Omnes gentes plaudite manibus

Con la bolla Omnes gentes plaudite manibus, papa Urbano VIII ufficializza per il 1625 il XIII Anno Santo: sarà caratterizzato da un considerevole afflusso di pellegrini ma funestato da un’epidemia.


[ anno 1943 - Venerdì ]

Cosa fare di Mussolini?

Una riunione segreta fra il maresciallo Pietro Badoglio, il capo della Polizia Carmine Senise, l’ispettore generale di PS Saverio Polito ed il capo di Stato Maggiore della Marina, l’ammiraglio Raffaele de Courten, ha luogo a Roma per stabilire dove portare Benito Mussolini dopo la sua esautorazione. Viene convocato su due piedi il generale Angelo Cerica, comandante dell’Arma dei Carabinieri, per affidargli la sorveglianza dell’ex capo del Governo, a cui Badoglio ordina espressamente di sparare a vista contro chiunque tentasse di impadronirsene con la forza: “Piuttosto che lasciarlo cadere nelle mani di chicchessia o lasciarlo fuggire, bisogna sopprimerlo!”. Su suggerimento di Senise si stabilisce di inviarlo su un’isola: sarà trasferito a villa Weber, sull’isola della Maddalena.


[ anno 1960 - Sabato ]

Via Olimpica e viadotto di corso Francia

Vengono inaugurati i due tratti della via Olimpica, che collegano il Foro Italico con la zona sportiva dell’EUR: via Leone XIII taglia in due il grande parco di villa Pamphilj. Inaugurazione anche del nuovo viadotto di corso Francia. I progetti sono legati alla prossima apertura dei XVII Giochi Olimpici, che si terrà il 25 Agosto.


[ anno 1964 - Giovedì ]

Enciclica Ecclesiam suam

La Chiesa si domanda come “deve premunirsi dal pericolo di un relativismo che intacchi la sua fedeltà dogmatica e morale e insieme farsi idonea a tutti avvicinare, per tutti salvare”: è la questione affrontata dall’enciclica Ecclesiam suam che viene emanata da papa Paolo VI.


[ anno 1966 - Sabato ]

La Procura su Paolo Rossi

La Procura della Repubblica di Roma propone l’archiviazione del procedimento per la morte di Paolo Rossi con la motivazione di “non potersi escludere una caduta dal pianerottolo in seguito a malore dello stesso”. Attivista di sinistra, il ragazzo era morto in seguito ai postumi di una caduta mentre veniva aggredito da giovani di estrema destra perché distribuiva volantini di propaganda nella facoltà di Architettura dell’Università “La Sapienza”.


[ anno 1978 - Domenica ]

Morte di Paolo VI

Paolo VI

Nella residenza estiva di Castelgandolfo, alle ore 21:40 ed in seguito ad una crisi cardiaca, muore papa Paolo VI. Il decesso è più che inaspettato, considerato che solo tre giorni prima era apparso in buone condizioni ricevendo la visita del neoeletto presidente della Repubblica Sandro Pertini. In base ad un regolamento sulla “transizione dei papi”, voluto dallo stesso Paolo VI, della sua salma verrà distribuita una sola fotografia ufficiale.