Testata

I Giorni di Roma

Culla del tempo, culla della civiltà…

Roma 14 Settembre

[ anno 81 ]

Domiziano imperatore

Dopo la morte di Tito, il Senato proclama imperatore suo fratello Tito Flavio Domiziano con il nome di Cesare Domiziano Augusto Germanico. Così lo descrive lo storico Svetonio: “Domiziano era di alta statura, con un’espressione modesta nel volto che spesso arrossiva, occhi grandi ma miopi. Era bello e ben proporzionato, specie da giovane”.


[ anno 878 ]

Giovanni VIII scaglia l’anatema

Nella cittadina francese di Troyes papa Giovanni VIII presiede un Concilio nel quale scaglia l’anatema (bando dalla comunità religiosa) contro Lamberto di Spoleto, Adalberto di Tuscia ed il vescovo Formoso, colpevoli di aver occupato Roma lo scorso febbraio.


[ anno 1353 ]

Fine della guerra civile

Si conclude la guerra civile a Roma, iniziata a febbraio tra fazioni pro e contro dei vescovi scomunicati da papa Clemente VI: il popolo ha la meglio sotto la guida di Francesco Baroncelli il quale viene insignito del titolo di tribuno, assumendo la dittatura.


[ anno 1523 ]

Morte di Adriano VI

Adriano VI

A Roma papa Adriano VI, nato Adriaan Florenszoon, muore e viene inizialmente sepolto in San Pietro; 10 anni dopo sarà trasferito nella chiesa di Santa Maria dell’Anima, in un grandioso mausoleo progettato dall’architetto Baldassarre Peruzzi.


[ anno 1648 - Lunedì ]

Requisizione del grano

Le autorità pontificie iniziano la requisizione forzata del cereale: come racconta il diarista Giacinto Gigli “Fra tanto, perché vi era bisogno di grano, et il Papa [Innocenzo X] non voleva che la Camera vi rimettesse, si andava pensando modi, et regiri per haverne senza molta spesa, o fatiga”. Violente reazioni, seppur inutili, si verificano a causa della violenza con la quale il prefetto dell’Annona (organo preposto alla gestione delle derrate alimentari) pose in atto le requisizioni ed il fatto che si rifiutò di lasciare ai proprietari anche il minimo indispensabile per il sostentamento delle loro famiglie.


[ anno 1649 - Martedì ]

Castro nello Stato Pontificio

Dopo la recente distruzione della ribelle città di Castro, papa Innocenzo X ordina, tramite una bolla, che i feudi di Castro e Ronciglione vengano inglobati nello Stato Pontificio.


[ anno 1693 - Lunedì ]

Luigi XIV si sottomette a Innocenzo XII

Il re di Francia Luigi XIV annulla il suo editto del 1682 (nel quale si limitava il potere temporale del pontefice e si rendeva indipendente il clero francese) e lo comunica a papa Innocenzo XII, precisandogli di aver inoltre invitato ogni prelato francese ad inviare a Sua Santità una lettera di scuse e di obbedienza.


[ anno 1741 - Giovedì ]

Esemplare esecuzione

Giovanni Sebastiani, un giovane macinatore di colori romano, con la complicità dello scarpellino Lorenzo Tulli, aveva ucciso e derubato un amico comune. Dopo aver confessato il delitto, Sebastiani viene condannato, ucciso, scannato e fatto in quarti in piazza Santa Maria del Popolo, dove è radunata una folla enorme di popolani. Come monito, la testa del giustiziato viene esposta sopra Porta Angelica. Il Tulli, malgrado sia stato sottoposto a tortura, si rifiuta di ammettere la sua colpevolezza e per questo viene condannato all’ergastolo nelle prigioni di Civitavecchia, ma solo dopo essere stato costretto ad assistere alla spaventosa esecuzione del compare.


[ anno 1943 - Martedì ]

Calvi di Bergolo tratta il “cessate il fuoco”

Dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943 e la fuga del re e degli esponenti del Governo, a Roma il generale Giorgio Calvi di Bergolo emana un bando con il quale si ordina la fucilazione immediata di quanti saranno trovati in possesso di armi, nella speranza di arrivare ad un “cessate il fuoco” con i tedeschi al fine di limitare le vittime tra i cittadini romani.


[ anno 2000 - Giovedì ]

Scoppio di una conduttura dell’acqua

Un boato sordo poi il suolo di piazza Giovenale dapprima si solleva, per poi aprirsi: è il risultato dello scoppio di una conduttura dell’acqua, la quale apre una voragine che allaga la zona fino a piazzale degli Eroi. Intervento in forze dei Vigili del Fuoco e gravissimi problemi alla circolazione stradale.


[ anno 2005 - Mercoledì ]

Vandalismo alla Fontana della Navicella

Dei vandali prendono a martellate la Fontana della Navicella, davanti a Villa Celimontana sul Celio, a poche centinaia di metri dal Colosseo. I teppisti ne asportano la prua, a forma di muso di cinghiale, che verrà però ritrovata pochi giorni dopo nei pressi della Magliana; altri frammenti verranno rinvenuti in un’officina di Fiumicino.


[ anno 2012 - Venerdì ]

Movimento dei focolari

A Roma si radunano circa 300 delegati da tutto il mondo del Movimento dei focolari (o Opera di Maria), il cui fine è quello di contribuire all’unità della famiglia umana attraverso il coinvolgimento anche di persone di convinzioni non religiose e di vari settori della cultura.