Testata

I Giorni di Roma

Culla del tempo, culla della civiltà…

Goffredo Mameli

[ Venerdì, 6 luglio 1849 ]

Morte di Goffredo Mameli

Il registro dei defunti della parrocchia di Santa Maria in Monticelli, da cui dipendeva l’ospedale della Trinità dei Pellegrini, riporta: “Miles Garibaldi, Reipublicae romanae proelia proeliando vulnere accepto… Sacramentis Ecclesiae munitus, animam suam restituit…” (“Il soldato di Garibaldi, della Repubblica Romana, combattendo in battaglia ha subito ferite… La Chiesa del Sacramento ha cercato di salvare la sua vita…”). La registrazione si riferisce alla morte del patriota e poeta genovese Goffredo Mameli, tra le figure più famose del Risorgimento italiano, il cui decesso è dovuto alla cancrena subentrata per una ferita alla gamba malamente curata, provocata da una pallottola francese.