Testata

I Giorni di Roma

Culla del tempo, culla della civiltà…

Leon Delagrange

[ Domenica, 24 maggio 1908 ]

S’arzò quanto ‘na pianta de cicoria

Alla presenza di circa 100.000 spettatori dovrebbe compiersi in piazza d’Armi il primo volo a Roma. Sono presenti anche il ministro della Guerra, il ministro della Marina, il sindaco di Roma e addirittura i sovrani. Il forte vento ritarda l’evento, ma per l’impazienza del pubblico il pilota, l’aviatore francese Leon Delagrange, si decide a tentare il volo. Ma l’aereo precipiterà pochissimi secondi dopo essersi alzato da terra. L’episodio sarà citato anche dal cantastorie Sor Capanna: “Chi cor tranve chi cor legno, – pè vedè volà sto fregno… – Cò tanta boria – s’arzò quanto ‘na pianta de cicoria”.